Amici che mi seguono

-

Image and video hosting by TinyPic

30 ottobre 2014

Loris Lento....



I suoi grandi occhi e l'irresistibile sguardo hanno trasformato il Loris Lento (Slow Loris) in un orsacchiotto vivente da regalare, e diventare giocattolo per bambini ricchi in paesi come il Giappone, ma anche negli USA dove pur essendo illegale possederli, esiste un ricco commercio illegale.
I Loris lento sono animali protetti dalla Convenzione CITES che regolamenta il traffico internazionale di specie protette. 
Persino gli zoo hanno difficoltà ad allevarli e a reperire i particolari insetti, il nettare e le resine di cui si nutrono.
Quasi tutti i Loris commercializzati illegalmente sono prelevati dalla foresta, dai bracconieri, in quantità insostenibili e molti muoiono
Se anche riescono a raggiungere un'abitazione privata, il proprietario non è sempre in grado di soddisfare i bisogni alimentari, sociali e ambientali di questi rari primati, inoltre i nuovi padroni costringono spesso questi animali notturni a giocare durante il giorno e vivere in ambienti pieni di luci con una sofferenza enorme.


Il Loris Lento è un primate raro che abita le foreste del Sud est asiatico Cina e Filippine, ha una caratteristica molto rara tra i mammiferi: il suo morso è velenoso e può causare gonfiore assieme a forti dolori.
Per questo motivo gli animali sono spesso sottoposti all'estrazione dei denti prima di essere illegalmente commercializzati.
La tossina è prodotta da una speciale ghiandola presente sul braccio che si attiva se mescolata alla saliva, le madri cospargono i cuccioli di questa sostanza uno stratagemma che serve a proteggere questi delicati mammiferi dai loro nemici naturali nella foresta.
Si tratta di animali notturni, arboricoli (che vive sugli alberi) e insettivoro, dai movimenti lenti e cauti.
A seconda della specie, le dimensioni variano fra i 20 ed i 40 cm, per un peso che raggiunge i 2 kg.
Il pelo è corto e folto, principalmente di colore bruno-grigiastro: le parti ventrali sono di colore più chiaro.
La coda è praticamente inesistente: le braccia sono tozze, con un pollice opponibile ed un indice ridotto ad un moncherino, ed ogni dito possiede un'unghia ben sviluppata.
Gli occhi sono grandi e posti frontalmente, incorniciati da una mascherina scura: le orecchie sono piccole, nude e seminascoste nel pelo.
La bocca presenta altre strane caratteristiche. Gli incisivi inferiori sono disposti a rastrello come un pettine adatto a praticare la pulizia del pelo tra gli individui. La particolare struttura dentale è protetta da una sotto-lingua dotata di estremità cheratinizzate, che funziona come una sorta di "spazzolino" naturale per rimuovere il pelo accumulato e gli altri detriti.
Sono prevalentemente solitari, ma li si trova anche in piccoli nuclei familiari. Ogni esemplare possiede un proprio territorio, che provvede a marcare con l'urina.

















Su you tube ci sono decine di video su questi animali in cattività, belli da vedere e che fanno sembrare normale avere animali selvatici in casa, ma sono animali strappati dal loro habitat e alla propria madre (probabilmente uccisa) per diventare un peluche vivente.....
Lasciamoli dove sono, il fatto che siano bellissimi non significa che meritino di essere rinchiusi come dei carcerati per il nostro puro e egoistico piacere personale.


Questi link portano al sito di un'associazione che si occupa di animali da salvare dalla sofferenza nel mondo. Tra le varie specie si occupano anche dei Loris Lento.
Quelli che vengono salvati se hanno ancora i denti vengono liberati per gli altri, che non sopravviverebbero più in natura hanno creato un'oasi nel loro ambiente naturale.
(il sito è in inglese, ma se attivate la traduzione è molto interessante da leggere)

http://www.internationalanimalrescue.org/slow-loris-sanctuary


27 ottobre 2014

torcetti di pasta brioches....


Con la mia pasta per brioches, la ricetta la trovate qui,
oltre alle classiche brioches, faccio anche altri dolci 
come questi torcetti golosi........



Stendere la pasta (spessore di circa 1/cm.) e dividerla in due parti uguali, spennellarla con latte o rosso d'uovo sbattuto.
Su una metà mettere dei canditi o gocce di cioccolato.







Coprire con l'altra pasta e schiacciare leggermente col mattarello.












Tagliare delle strisce di circa 2 cm.
Attorcigliare e metterle sulla teglia ricoperta da carta da forno.
Fare lievitare fino al raddoppio (un paio d'ore)
Spennellare con tuorlo d'uovo sbattuto con poco latte e infornare in forno caldo a 180° per 15/20 minuti




23 ottobre 2014

sciarpe fru-fru



Con il filato  comprato alla fiera Creattiva 
ho realizzato queste simpatiche sciarpine.....

 

 


21 ottobre 2014

spaghetti e seppie....


Elena ha preparato questi gustosi spaghetti con le seppie.........


Pulite, lavate e tagliate a pezzettini le seppie (o i totani).
Metteteli in una padella con olio e rosolateli, bagnate con un bicchiere di vino bianco e fate cuocere qualche minuto.







Aggiungete dei pomodorini tagliati a pezzi, un po d'acqua, salate e continuate a cuocere per 15 minuti circa.
Intanto fate cuocere gli spaghetti, scolateli bene e metteteli nel sugo, aggiungete qualche foglia di basilico o del prezzemolo tritato e mantecate.
Servite caldi....

(se volete al sugo potete aggiungere a piacere capperi o olive)




18 ottobre 2014

copertina per Vera....


Un'amica ha avuto la sua terza figlia, per la piccola Vera ho realizzato questa copertina lavorata a maglia col punto ondulato, con filato di lana nei colori bianco e due tonalità di viola e rifinita con un motivo all'uncinetto.....




15 ottobre 2014

steccherino dorato....


Autunno tempo di passeggiate nei boschi e raccolta di funghi........
Qualche giorno fa abbiamo trovato gli steccherini una qualità di funghi che ci piace molto....


L' hydnum repandum o steccherino dorato, cresce nei boschi di latifoglie da agosto fino a novembre inoltrato in gruppi di numerosi esemplari con i cappelli vicini o uniti assieme, anche i gambi a volte confluiscono in un unico ceppo.
Il cappello è carnoso e di colore che va dal bianco all'arancione, sotto ha degli aculei fitti di forma cilindro-conica dello stesso colore del cappello.
Ha una carne bianca e compatta che anche dopo la cottura resta croccante e leggermente amarognola.



Questa è la ricetta che preferisco per cucinare gli steccherini.....

Lavate molto bene i funghi ed eliminate tutti gli aculei  (si staccano facilmente durante il lavaggio) poi tagliateli a pezzi grossi.
In una padella fate sciogliere del burro ( se volete con poca cipolla tritata), aggiungete i funghi e cuocete a fiamma alta fino a che la loro acqua si sarà asciugata, a questo punto copriteli con del brodo e fate cuocere a fiamma media per 15/20 minuti, se si asciugano aggiungete poco brodo alla volta.
Preparate poca farina amalgamata a un cucchiaino di burro, che aggiungerete a fine cottura e mantecate qualche minuto. otterrete così un sugo cremoso che avvolgerà i funghi.




08 ottobre 2014

Ciao Birba.....


Oggi sei volata sul ponte dell'arcobaleno......
Avrei tante cose da raccontare su di te, ma in questo momento non ci riesco....
Voglio solo dirti grazie per esserci stata e per l'amore e le coccole che ci hai donato in questi anni....
Sarai sempre nel nostro cuore!!!












06 ottobre 2014

cestini con le linguette delle lattine


Ho realizzato questi cestini porta-oggetti con le linguette delle lattine
rivestite con filato lavorato con l'uncinetto.....
Ne avevo fatti altri tempo fa, li potete vedere Qui


04 ottobre 2014

fiera creattiva.....


Con Elena e i miei nipotini, venerdì pomeriggio, abbiamo fatto un giretto alla fiera creattiva di Bergamo.....Ci siamo divertiti
Non c'erano novità particolari, ma è sempre bello girare tra gli stand già in atmosfera natalizia, e si trova sempre qualcosa da comprare........
Occhietti per gli amigurumi, stringhe in alcantara e particolari in metallo per fare i braccialetti, piccoli oggetti natalizi, gufetti in feltro per i bimbi, feltro e non poteva mancare qualche gomitolo di filato tra i quali questi per fare delle sciarpine volant....



02 ottobre 2014

festa dei nonni......



Oggi è la festa dei nonni e anche quella degli angeli custodi.....



Chi ha detto che gli angeli hanno per forza le ali? 
Chi ti asciuga le lacrime con un sorriso? 
Chi non si arrabbia mai con te ma sono sempre orgogliosi? 
Chi lascia tutto per te? 
Chi ti dice che sei speciale? 
Chi ti pensa sempre? 
Chi non smette mai di sorriderti? 
Chi sta sempre al tuo fianco... 
non sono forse gli angeli? 
Allora quegli angeli si chiamano nonni!

01 ottobre 2014

pagina mutevole....."speciale Halloween"


Ottobre è arrivato e aggiorno la mia pagina mutevole.....
che sarà dedicata ai lavoretti per Halloween...
Da oggi fino al 3 novembre



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...